Visit Us On FacebookVisit Us On Google Plus

Un cammino tra Fede e Stupore

Salire sul Monte Sinai, in arrampicata notturna, è un’esperienza che lascia il segno su chi riesce nell’impresa.
Percorrere i ripidi sentieri per più di 3 ore, fianco a fianco con “Fedeli” e curiosi di tutto il mondo, in molti casi anziani i quali affrontano con enorme difficoltà  l’avventurosa salita al Monte di Mosè, prova che l’uomo è alla continua ricerca della verità , di un segno tangibile dell’esistenza di Dio.
Attendere l’Alba, ad un’altezza superiore ai 2000 metri s.l.m., con temperature spesso proibitive, è una prova di forza.
L’Alba, a quell’altitudine, ha un sapore, un profumo, una profondità  senza eguali, è come se una luce divina ti attraversasse il corpo, donandoti forza e vitalità , coraggio e conoscenza, cancellando la stanchezza accumulata durante la salita, e donandoti la forza per affrontare la discesa, altrettanto faticosa, per raggiungere il Monastero di S.Caterina, ai piedi della montagna, nel cui interno sono conservati gelosamente “Segni della Fede” come il pozzo ove Mosè  incontra Sara ed il “Roveto Ardente”, arbusto sempreverde unico nel suo genere.
Le immagini qui inserite, cercano di raccontare, in breve, questi momenti e queste emozioni.

Categories: Personal Works